Vini

Come la cucina di Enrico è personale, così è la nostra cantina. Come il menu cambia con le stagioni, così anche la nostra proposta di vini. Questo ci permette di creare un legame tra il vino e il piatto, da ingredienti alla pari dell’esperienza gastronomica.

Non amiamo l’idea tecnica di abbinamento: vogliamo, piuttosto, vini gastronomici.

Per affiancare la cucina di Enrico serve libertà di interpretazione.

Al centro, ci sono i desideri dell’ospite: cosa ama bere in genere, cosa avrebbe voglia di riassaggiare, che zone vorrebbe scoprire, quanto è disposto a uscire dalla sua zona di comfort per scoprire un vitigno nuovo o una tecnica di vinificazione poco convenzionale?

Per selezionare i vini che entrano nella nostra cantina, crediamo che il modo migliore sia… macinare chilometri. Conoscere i produttori. La qualità del vino è solo il punto di partenza: a noi interessano anche le persone dietro a un vino.

I nostri percorsi

I nostri percorsi al calice prendono spunto da un’idea di partenza, ma ogni giorno si declinano in modi differenti: più che abbinamenti, racconti di vino.

  • Sorsi di Piemonte - il Piemonte in lungo e in largo
  • NaturalMente - Rendez-vous con i vini naturali
  • 1100 Km - Alba-Beaune, andata e ritorno, alla scoperta di Piemonte e Borgogna
  • Grand Cru - viaggio nella Francia dei miti
  • A Mano Libera: libera interpretazione di Vincenzo

Per contattare Vincenzo:
vincenzo.donatiello@piazzaduomoalba.it

Vincenzo Donatiello: lucano, sommelier, classe 1985, originario del Vulture e gavetta nella ristorazione, cresce professionalmente tra la Puglia, dove frequenta l’istituto alberghiero di Vieste, e la Romagna, con le prime esperienze lungo la riviera adriatica.

Nel 2009 sbarca a La Frasca di Milano Marittima (all'epoca ** Michelin) alla corte di Gianfranco Bolognesi, ed è la prima di una serie di esperienze stellate che lo

vedranno impegnato ancora al ristorante Pascucci al Porticciolo di Fiumicino (* Michelin) ed al Piastrino di Pennabilli (* Michelin).

Da Febbraio 2013 approda a Piazza Duomo di Alba, neo tristellato Michelin, regno dello chef Enrico Crippa.

È stato Miglior Sommelier Junior d'Italia nel 2004 e Miglior Sommelier di Romagna nel 2010.